Come scegliere il regalo giusto per il papà

By

Non so voi, ma io quando devo fare un regalo a un uomo vado in crisi, anche se l’uomo in questione è mio marito!
Secondo me, fare regali alle donne è molto più facile, perché si può spaziare tra diverse tipologie: vestiti, accessori, borse, cosmetici, pacchetti benessere, cucina e tanto altro.

A un uomo invece cosa si può regalare?

Poiché non ho la bacchetta magica [magari l’avessi! Potrei fare davvero un miliardo di cose!], voglio incentrare l’attenzione di questo mio articolo su come scegliere il regalo giusto per il papà, perché generalizzarlo su qualsiasi tipologia di uomo, sarebbe un lavoro titanico.

Il lato positivo è che così facendo, l’articolo potrà comunque tornarvi utile in più occasioni, come, ad esempio, San Valentino, la Festa del Papà, il compleanno, l’anniversario di matrimonio, Natale e altre ricorrenze [ormai, qui a casa nostra, non c’è distinzione tra i regali per il papà e il marito…perché anche alla Supermamma a volte scarseggiano le idee!].

Premetto [ma forse ve lo avevo già detto] che a me non piace fare regali a caso [si riconoscono lontano un chilometro e si finisce per sbagliare in pieno], ma mi piace pensarli ad hoc per la persona che li riceverà.
Ovviamente, non conoscendo i gusti dei vostri mariti e compagni, non è detto che le cose di cui vi parlerò facciano al caso vostro, ma magari riuscite a trovare qualche spunto di riflessione per capire come scegliere il regalo giusto per il papà dei vostri bimbi.

Iniziamo subito a parlare di qualcosa di concreto!

Al papà tecnologico potreste pensare di regalare uno Smartphone, oppure un Tablet: la scelta va fatta in base al tipo di utilizzo che ne andrà a fare (considerando il tipo di lavoro, cosa ha già, la passione o meno per l‘oggetto); un’idea carina potrebbe essere far personalizzare la custodia magari con una foto di famiglia o anche solo dei bambini.

Per il papà appassionato di musica, un regalo all’apparenza vintage, ma in realtà molto moderno, potrebbe essere un giradischi multifunzionale. Esteticamente si presenta come un pezzo d’epoca per ascoltare 33 giri e 45 giri, ma in realtà si possono ascoltare anche CD, musicassette, radio AM e FM, musica da dispositivi USB e MP3.

Io lo regalai a mio marito per il suo compleanno [che, per chi non se lo ricorda, coincide con il giorno di Natale], l’anno prima di sposarci.

Curare il proprio aspetto non piace solo alle mamme, ma negli ultimi tempi piace anche ai papà.

Un regalo, in questo caso molto apprezzato, potrebbe essere un cofanetto pieno di prodotti che utilizza solitamente (giusto per rendere l’idea: deodorante, dopobarba, gel per capelli, shampoo e bagnoschiuma se magari è un habitué di alcune marche e profumazioni). Oppure un’alternativa potrebbe essere un coupon per un ingresso a una SPA, per rilassarsi un po’, da solo o in vostra compagnia!

Se il papà è un appassionato di bricolage, vi do due idee: un set di attrezzi [in questo caso fatevi consigliare da qualcuno esperto in materia, perché io non sono moto ferrata!], oppure l’iscrizione a un corso specifico [giusto per menzionarne uno, “Come costruire una scrivania completamente da solo”].

Al papà cui non dispiace indossare catenine o braccialetti, un regalo personalizzato e fatto con il cuore, potrebbe essere un gioiello al quale far applicare delle piastrine su cui far incidere il nome dei figli.

Dopo la nascita di Alessandro, regalammo a mio marito un bracciale in caucciù e acciaio, dove feci incidere i nomi dei nostri tre figli.

Per i papà tifosi, il regalo perfetto potrebbe essere l’abbonamento per vedere le partite della squadra del cuore. Diciamo che su quest’argomento avete più possibilità: abbonamento per vederle dal vivo (stadio, palazzetto, o altro), oppure per vederle in diretta TV, oppure più semplicemente un abbonamento alla rivista sportiva (ovviamente il tutto dipende da quanto volete spendere).

Il discorso riviste può entrare in gioco anche in merito al bricolage, o a qualche altra passione del vostro compagno.

Ai papà che non disdegnano l’avventura, potreste pensare di regalare un cofanetto dove possono scegliere tra diverse esperienze, quella che più fa per loro.

Se invece vi piace stare in famiglia potreste regalare una piccola vacanza, (o anche solo un week end), magari in un luogo in cui andate abitualmente, piuttosto che in un posto in cui non siete mai stati.

Io, ad esempio, per l’anniversario di matrimonio, ogni anno regalo a mio marito un week end (noi ci siamo sposati il 1° maggio, quindi bene o male riusciamo sempre a fare un piccolo ponte per festeggiare).

A volte non serve un vero e proprio regalo, ma basta il pensiero!

Quindi in questi casi potreste giocare la carta della cenetta romantica in casa [con dopocena annesso se riuscite a piazzare i bimbi da qualche parte, o anche semplicemente a nanna!].

Spero di esservi stata utile dandovi un po’ di idee su come scegliere il regalo giusto per il papà dei vostri bambini. Per qualsiasi dubbio o domanda scrivetemi pure!

 

Finito….Grazie di aver letto i miei appunti, FEDERICA!

 

Potrebbero interessarti?

Novità