Elena e la passione per le fotografie…

By

Devo dire che con l’arrivo dei bimbi nella nostra vita e soprattutto nella nostra casa, non abbiamo fatto grossi cambiamenti a livello organizzativo: non abbiamo cambiato l’arredamento (a parte il fatto che ora abbiamo in pianta stabile in soggiorno il tappeto con tutti i giochi!), non abbiamo messo chiusure ai mobili, non abbiamo eliminato grandi cose (se non un paio di oggetti particolarmente cari e fragili che erano posizionati sul mobile basso del soggiorno).
Poi comunque io non sono una grande amante di suppellettili e soprammobili (non mi piacciono neppure i quadri), quindi, a parte qualche vaso e cornici portafoto, non c’è in giro granché.
Ah si: una cosa che abbiamo, fatto dopo la nascita dei figli, è stata appendere al muro la televisione del soggiorno, per evitare che i bambini, giocando, se la tirassero addosso.
Come vi ho appena detto, mi piacciono molto le foto e quindi per casa ho cornici ovunque: foto del matrimonio, dei bimbi, di quando ero piccola, della nostra cagnolona Birba e altre ancora.
Sul mobile basso del soggiorno abbiamo messo una cornice digitale: una di quelle che fanno scorrere automaticamente le foto salvate in memoria e devo dire che questa cornice è sempre un’attrazione per tutti i bimbi, specialmente i miei, che si divertono a guardar passare le foto continuando a farmi domande su chi vedono nelle foto (non si riconoscono sempre nelle foto, specialmente Alessandro che è ancora piccolino!). Mi chiedono anche quando torniamo al mare non appena vedono le foto delle vacanze e Luca, quando vede le foto della Birba, mi chiede sempre quando andiamo a riprenderla in montagna (e li ogni volta per me partono le lacrime).
Una sera Elena, che era ancora piccolina, si mette con Luca appoggiata al mobile per guardar scorrere le foto: inizia a ridere tutta contenta, ascoltando anche quello che raccontava Luca; peccato però che ad un certo punto, presa dall’eccitazione, inizia a dondolarsi avanti e indietro sul mobile e tira letteralmente una testata al mobile che c’è sopra la sua testa, facendosi un buco sulla fronte con lo spigolo.
Inutile dirvi che ha iniziato a gridare come una disperata, ma fortunatamente non le è uscita nemmeno una goccia di sangue…si è solo bucata la fronte!

E in quel momento ovviamente inizi a farti tutte le paranoie del mondo, della serie, ecco lo sapevo che avremmo dovuto mettere i paraspigoli, piuttosto che, quantomai abbiamo comprato questi mobili moderni!

Per fortuna è stato un episodio isolato e né Luca né Alessandro hanno mai misurato così da vicino i mobili della sala, facendo così diminuire con il tempo il nostro senso di colpa nei confronti di Elena.

 

Finito….Grazie di aver letto i miei appunti, FEDERICA!

 

Potrebbero interessarti?

Novità