Rimedi naturali contro stitichezza e diarrea nei bambini

By

Stitichezza e diarrea sono due problemi, l’uno l’opposto dell’altro, che si possono manifestare anche nei bambini molto piccoli, specialmente con l’inizio dello svezzamento, perché comporta un notevole cambiamento della loro alimentazione che fino al quel momento si è basata solo sul latte.

Seguendo alcuni semplici consigli potrete risolvere questi problemi, senza dover necessariamente ricorrere all’utilizzo di farmaci. Ovviamente, nel caso in cui uno dei due problemi non si risolva nonostante questi accorgimenti, è consigliabile contattare il proprio pediatra per escludere eventuali malattie (come ad esempio la gastroenterite).

Se i vostri bambini, durante l’allattamento, sono sempre stati degli orologi svizzeri e si scaricavano giornalmente, con l’inizio dello svezzamento potrebbero iniziare ad avere problemi di stitichezza o, viceversa, di scariche troppo molli e troppo frequenti (tipo diarrea).
In questo mio articolo voglio darvi qualche suggerimento in merito basato su rimedi naturale per ovviare a questi inconvenienti.

Per combattere la stitichezza, la prima cosa da fare è quella di diminuire la quantità di patate e carote utilizzate per preparare il brodo vegetale delle pappe del bambino e magari aggiungere delle verdure a foglia verde (tipo zucchine, spinaci, coste o erbette); poi, al posto di utilizzare la crema di riso, aggiungete la crema di mais e tapioca, oppure il semolino. Un altro tentativo da fare per regolarizzare l’intestino del vostro bambino, è quello di sostituire mela e banana con pera o addirittura prugna. Anche aggiungere un cucchiaio in più d’olio extra vergine d’oliva alla pappa può essere d’aiuto. Altri alleati contro la stitichezza sono i legumi e i cereali. Inoltre bisogna invogliare il bambino a bere molta acqua durante il giorno.

Va da sé che per risolvere il problema opposto alla stitichezza, in altre parole la diarrea, i consigli da seguire sono esattamente il contrario di quanto scritto nelle righe sopra.
Quindi dovrete aumentare le dosi patate e carote nella preparazione del brodo vegetale ed eliminare le verdure a foglia verde; utilizzare la crema di riso; evitare di dare come frutta pere e prugne, ma offrire al bambino banana e mela. Anche in questo caso è molto importante che il bambino beva molta acqua per evitare di disidratarsi; se la diarrea è molto forte, in farmacia si possono acquistare apposite soluzioni idratanti (su consiglio del pediatra) composte di sodio, bicarbonato, glucosio e potassio. Vanno evitate bevande zuccherate, succhi di frutta e bibite gassate perché contengono troppi zuccheri e potrebbero peggiorare la situazione.

Per seguire i consigli che vi ho appena scritto, dovete prendere in considerazione l’età del vostro bambino sia per quanto riguarda le tipologie di alimenti che può o non può mangiare (nel mio blog trovate un articolo con la tabella degli alimenti e l’età in cui possono essere somministrati) e sia per come somministrarli (se è molto piccolo saranno alimenti frullati, schiacciati, passati; se invece è già grandicello riuscirà a mangiarli con una consistenza più solida).

I miei tre figli hanno passato tutti, a fase alterne, questi periodi, ma devo dire che la più problematica è sempre stata Elena perché fin da appena nata è sempre stata stitica. Quindi poi con l’inizio dello svezzamento, per lei ho sempre aggiunto molte verdure a foglia verde nel brodo vegetale, per cercare di peggiorare maggiormente la sua stitichezza.

 

Finito….Grazie di aver letto i miei appunti, FEDERICA!

Potrebbero interessarti?

Novità